Come nasce uno "Zippo by Mazzi"

Lo Zippo by Mazzi è una piccola opera d’arte che non nasce solo da un magico momento di ispirazione, in realtà la sua creazione passa attraverso numerose fasi di lavoraione.
L’accendino deve prima essere preparato: dopo aver tolto l’inserto deve essere sgrassato, opacizzato, la cerniera e il logo sul retro devono essere protetti con una mascheratura e solo ora è possibile spruzzare il “primer”,, una vernice che, usata come base, aiuta a dare adesione al dipinto sulla superfice dello Zippo.
Dopo essere stato di nuovo opacizzato, lo Zippo è finalmente dipinto di bianco ed è pronto per essere aerografato.
Una volta realizzato il dipinto il lavoro non è ancora finito, occorre proteggere il dipinto con una vernice bicomponente e trasparente protettiva che, essiccata, viene lucidata a mano per togliere le ultimme impurità.
Rimesso l’inserto lo Zippo è pronto a far parte della vostra collezione.

Step by step " Big Five"

Ma la fase più affascinante è la creazione del dipinto.
Una lavorazione che richiede ore, a volte giorni, come ne caso di quest’opera, il “Big Five”.
Vista la complessità degli elementi (cinque animali e un piccolo paesaggio) e l’intersecazione dei piani, il dipinto ha richiesto una progettazione iniziale su carta per permettere un accostamento armonico delle immagini.
Partendo sempre da una base bianca si procede per piani, dipingendo prima gli sfondi.
Fatto ciò si inizia con il primo soggetto, il leone, impostando gli elementi principali come occhi, naso e bocca che diventeranno i punti di riferimento.
Partendo dai toni piu chiari si lavorano luci e ombre del pelo per dare tridimensionalità alla testa, in seguito si possono aggiungere i dettagli, come pupille e baffi.
Sul piano superiore, a coprire parte del leone, è ora possibile impostare l’elefante.
Anche per l’elefante si abbozzano prima le ombre principali per passare poi ai dettagli.
Lavorando per piani occorre dipingere il piccolo tramonto con il volo degli uccelli, che copre in parte l’elefante e  poi passare alla zanna che a sua volta copre il tramonto.
Anche il rinoceronte si trova davanti al tramonto, si aerografa prima la base per poi passare al corpo ed infine alla testa.
Continuando la sequenza dei piani, occorre lavorare il corpo del bufalo prima, per dopo passare allaa testa e corna, in primo piano rispetto a quanto appena dipinto.
Rimane solo il leopardo, e le sue macchie sono il miglior punto di partenza: sono sufficienti ad identificare tutti gli elementi anatomici dell’animale.
Non resta che dare tridimensionalità al leopardo con i chiaro-scuri, ed il lavoro è concluso.

Step by step "Marilyn Monroe"

Translate »